Cosa mangiano i ragazzi italiani?

Cosa mangiano i ragazzi italiani?

Un’indagine condotta presso l’università di Siena con la collaborazione del Laboratorio di Analisi Politiche e Sociali del dipartimento di scienze politiche e cognitive ha preso in esame un campione di 997 giovani di età compresa fra i 16 e i 35 anni, tutti residenti in Italia, per capire quale sia il loro rapporto con il cibo, come lo scelgono anche tenendo conto di qualità e prezzo.
Ne emerge un quadro per niente scontato e dal quale si possono tracciare, fondamentalmente, 4 linee di pensiero: il 26% del campione è davvero attento in campo alimentare perché si dice convinto che mangiando bene può mantenersi in buona salute.
Per questo motivo privilegiano il consumo di prodotti biologici e dal marchio DOP, IGP, i prodotti locali e del commercio equo e solidale.
Il 19% del campione, invece, più che alla salute pensa a sbrigarsi in cucina e quindi acquista prodotti confezionati, come insalata in busta e prodotti surgelati, non disdegnando affatto snack e merendine.
Un altro 24% del campione passa, piuttosto disinvoltamente dai prodotti di qualità al cibo pronto da consumare, senza farsi troppe domande.
La fetta più grossa del campione, più del 31%, consuma pochissimo cibo di qualità e pochissimo di quello già pronto.
Indipendentemente dall filosofia di pensiero sono molti i ragazzi che hanno dichiarato di evitare di consumare latte e derivati, carne, pesce, uova, frutta a guscio e pane e farine di grano.
Sono davvero pochi, invece, quelli che dichiarano di evitare la pasta, la frutta e la verdura.
Il 78% del campione ha anche dichiarato che vorrebbe seguire una dieta più sana, ma non vi riesce.
Quello che comunque sembra palese è che gli italiani amano il cibo, ma amano cambiare ovvero se da un lato come ha rivelato la ricerca senese, proprio non sanno rinunciare a un piatto di pasta, dall’altro come ha rivelato un sondaggio interno condotto da un leader mondiale del commercio locale, non disdegnano affatto quando escono fuori a cena la cucina giapponese, probabilmente perché il sushi è una vera e propria tendenza, ma è in netta ascesa anche la cucina brasiliana, insieme a quella indiana e sudamericana.
Una cucina, un po’ in declino ultimamente, è quella cinese, ma comunque sondaggi a parte per gli italiani la cucina riveste un vero e proprio ruolo di primo piano, indipendentemente dall’età.

2017-11-16T16:51:21+00:00

Questo sito utilizza COOKIE e servizi di terze parti,i sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento di questo sito acquisiscono, nel corso del loro normale esercizio, alcuni dati personali la cui trasmissione è implicita nell'uso dei protocolli di comunicazione di Internet. In questa categoria di dati rientrano gli indirizzi IP o i nomi a dominio dei computer e dei terminali utilizzati dagli utenti, gli indirizzi in notazione URI/URL (Uniform Resource Identifier/Locator) delle risorse richieste, l'orario della richiesta, il metodo utilizzato nel sottoporre la richiesta al server, la dimensione del file ottenuto in risposta, il codice numerico indicante lo stato della risposta data dal server (buon fine, errore, ecc.) ed altri parametri relativi al sistema operativo e all'ambiente informatico dell'utente. Impostazioni Accetto

DATI DI NAVIGAZIONE

Tali dati, necessari per la fruizione dei servizi web, vengono anche trattati allo scopo di: ottenere informazioni statistiche sull'uso dei servizi (pagine più visitate, numero di visitatori per fascia oraria o giornaliera, aree geografiche di provenienza, ecc.); controllare il corretto funzionamento dei servizi offerti. I dati di navigazione non persistono per più di sette giorni (salve eventuali necessità di accertamento di reati da parte dell'Autorità giudiziaria).

COOKIE E ALTRI SISTEMI DI TRACCIAMENTO

Non viene fatto uso di cookie per la profilazione degli utenti, né vengono impiegati altri metodi di tracciamento. Viene invece fatto uso di cookie di sessione (non persistenti) in modo strettamente limitato a quanto necessario per la navigazione sicura ed efficiente dei siti. La memorizzazione dei cookie di sessione nei terminali o nei browser è sotto il controllo dell'utente, laddove sui server, al termine delle sessioni HTTP, informazioni relative ai cookie restano registrate nei log dei servizi, con tempi di conservazione comunque non superiori ai sette giorni al pari degli altri dati di navigazione.

COOKIE ANALITICI DI TERZE PARTI

possono essere assimilati ai cookie tecnici soltanto se utilizzati a fini di ottimizzazione del sito dal titolare del sito stesso, per raccogliere informazioni in forma aggregata sul numero degli utenti e su come questi visitano il sito.Quando sono utilizzati come cookie tecnici e quando sono adottate misure di anonimizzazione prescritte dal Garante, i cookie analitici sono necessari per permettere al titolare del sito di migliorare il funzionamento dello stesso e l'esperienza dell'utente sul sito